Mastoplastica additiva: Aumento del seno con protesi mammaria

Alla Pallaoro Medical Laser vengono eseguiti ogni anno moltissimi interventi di mastoplastica additiva. La conseguente casistica sviluppata mette la nostra struttura in rilevante posizione europea come centro di chirurgia estetica del seno.

La qualità della nostra mastoplastica additiva è costantemente monitorata anche attraverso il rilevamento della soddisfazione delle nostre pazienti.

Il primo passo nel percorso del rimodellamento del seno è quello di sottoporsi alla visita medica specialistica. Le pazienti che si rivolgono alla Pallaoro Medical Laser provengono da tutta Italia. Per ridurre i trasferimenti è possibile chiedere una consulenza online. Sarà possibile conoscere la fattibilità preliminare dell’ intervento ed il relativo costo.

Mastoplastica additiva dietro la ghiandola mammaria

Videotestimonianza di mastoplastica additiva

Naviga sulle varie testimonianze con le frecce < >

Mastoplastica additiva alla Pallaoro Medical Laser

Questa procedura ha come obiettivo l’ aumento del volume mammario o il riempimento di una tasca mammaria svuotata. La tecnica consiste nell’ interimento di una protesi attraverso una incisione di piccole dimensioni posizionata attorno all’areola. Le protesi mammarie impiegate sono di primaria qualità.

La protesi seno trova sede dietro la ghiandola mammario o dietro il muscolo pettorale in funzione del tipo di mammella da operare. La procedura è attuata in anestesia locale con sedazione profonda. La paziente non sente dolore e non è vigile durante l’ intervento. Alla fine dell’ intervento il seno è protetto da una speciale fasciatura da tenere per sette giorni. La paziente dovrà osservare riposo specifico.

Autorizzo trattamento dati come da informativa privacy

Quanto costa la mastoplastica additiva

Mastoplastica additiva: A chi è consigliata?

La mastoplastica additiva è la seconda procedura di chirurgia estetica più eseguita al mondo. Negli U.S.A. si eseguono all’anno oltre 300.000 di questi interventi e il grado di soddisfazione delle donne che si sottopongono è alto, a condizione che la candidata sia adatta alla specifica procedura.

Le caratteristiche della paziente adatta a questa procedura sono le seguenti:

  • Buono stato di salute
  • Seno piccolo o svuotato
  • Adeguata maturità psicologica
  • Aspettativa realistica

Le pazienti che non hanno raggiunto la maggiore età non sono operabili per specifico divieto di legge.

Può essere eseguita la procedura di mastoplastica su una pazienti minorenne?

La risposta deve essere chiara. Non è possibile eseguire un intervento di mastoplastica additiva su una paziente con meno di 18 anni. Questo perché è espressamente vietato dalla legge per proteggere le ragazze dal scegliere l’intervento senza la necessaria maturità. Ma principalmente la procedura non va fatta perché la paziente non è psicologicamente pronta per questo passo importante. L’intervento modifica l’aspetto e la percezione di sé; la paziente deve avere un grado di maturità elevato. Alla Pallaoro Medical Laser preferiamo aspettare fino ai 20 anni.

Ho intensione di dimagrire nei prossimi mesi. Posso fare la mastoplastica additiva?

Non tutti sanno che il seno è composto per quasi il 70 percento di grasso e quindi aumentare / diminuire il peso corporeo influenza fortemente l’anatomia del seno. Ciò vuol dire che se la paziente dovesse dimagrire marcatamente, potrebbe modificarsi il tessuto a copertura della protesi mammaria e lasciare intravedere la stessa. E’ consigliabile eseguire l’intervento in una situazione che la paziente ritiene stabile. Comunque se il dimagrimento programmato è lieve, si potrà procede con la chirurgia in tutta serenità.

Paziente adatta

Tecnica d’intervento della mastoplastica additiva

La mastoplastica additiva è la procedura di chirurgia estetica più eseguita al mondo. Pochi altri interventi chirurgici dispongono di una casistica così imponente che – nel passare degli anni – ha potuto guidare i miglioramenti tecnici e dei materiali.

Oggi la mastoplastica additiva è un intervento sicuro e molto prevedibile anche se la paziente dovrà essere consapevole che del fatto che negli interventi chirurgici un margine di imprevedibilità rimane sempre.

La procedura chirurgica deve essere eseguita per legge all’interno di una struttura autorizzata ed attrezzata per questo tipo di interventi. La Pallaoro Medical Laser è una prestigiosa struttura sanitaria di chirurgia estetica autorizzata dalle Autorità competenti per lo svolgimento di queste procedure. La mastoplastica additiva deve essere eseguita con la continua assistenza di un medico anestesista.

0 cc
Dimensione media della protesi mammaria
0 minuti
Durata media della mastoplastica additiva
0 giorni
Giorni di riposo post operatorio
0 giorni
Di non esposizione solare

Mastoplastica additiva: Preparazione

Il giorno dell’ intervento la paziente viene visitata nuovamente dal chirurgo estetico per convalidare il programma chirurgico già concordato precedentemente. Risulta fondamentale che tutte le informazioni fornite siano chiare e condivise.

Viene quindi riconfermato il consenso informato che certifica la corretta informazione della paziente per quanto riguarda le caratteristiche dell’ intervento, del risultato e del post operatorio. La paziente dichiara con tale documento di aver compreso i rischi e le complicanze possibili.

Gli esami clinici (esami del sangue e l’elettrocardigramma) vengono controllati nuovamente dall’anestesista che autorizza l’inizio della mastoplastica additiva.

Bisogna smettere di fumare prima della mastoplastica additiva?

Il fumo fa male e questo lo sanno tutti. Il fumo durante il post operatorio di qualunque intervento chirurgico rende la guarigione meno agevole. La nicotina produce vasocostrizione periferica e quindi potrebbe rendere l’aspetto delle cicatrici meno gradevole e aumentare il rischio di necrosi. Non bisogna nemmeno fare del terrorismo su questo tema. Una buona percentuale delle donne che si operano fuma e normalmente non si verifica alcuna complicanza legata al tabagismo. Il consiglio è quindi quello di almeno ridurre il più possibile le sigarette durante il mese successivo alla chirurgia.

Devo comunicare al chirurgo anche gli integratori alimentari che assumo?

Si! Durante la visita medica pre operatoria è fondamentale che la paziente riferisca ovviamente tutti i farmaci che assume attualmente e quelli che ha assunto in passato. Ciò è utile per formare una anamnesi corretta e coerente con la procedura chirurgica. Deve anche riferire eventuali allergie e patologie. Essendo che alcuni integratori alimentari sono “invasivi”, è opportuno che il chirurgo sia a conoscenza dell’assunzione e del dosaggio.

Incisione e cicatrice

Anestesia

La chirurgia estetica moderna deve essere sicura e confortevole. Per eseguire una mastoplastica additiva in tutta sicurezza e serenità, la Pallaoro Medical Laser ha scelto una tecnica anestesiologica innovativa che prevede:

  • il controllo del dolore con l’anestesia locale
  • la riduzione del sanguinamento con l’epinefrina
  • la sedazione per rendere la paziente non vigile durante la chirurgia

Questa procedura anestesiologica “light” diversamente dell’anestesia generale, consente alla paziente una ripresa quasi immediata e quindi la stessa può essere dimessa già dopo qualche ora d’osservazione.

L’esperienza vissuta dalla paziente è totalmente serena in quanto la stessa non “assiste” all’atto operatorio e non è necessaria una anestesia troppo “invasiva”.

Voglio dormire durante l’intervento. Si può?

L’anestesia è una scienza che ha fatto enormi progressi negli ultimi decenni. In particolare sono disponibili tecniche anestesiologiche moderne che non necessariamente devono fare l’anestesia generale per fare “dormire” la paziente. La nostra tecnica di anestesia locale con sedazione venosa profonda fa addormentare la paziente ma non richiede l’intubazione e la respirazione della paziente rimane spontanea.

Fa male subito dopo la mastoplastica additiva?

Ovviamente l’anestesia annulla il dolore durante la chirurgia. L’anestesia ha il vantaggio di rimanere in sede a lungo. La zona operata rimane quindi con un effetto analgesico per molte ore dopo la chirurgia. Quando tale effetto è svanito normalmente non si avverte nulla di più di fastidio. Per evitare comunque sensazioni dolorose, è prescritto un comune farmaco analgesico per alcuni giorni.

anestesia e monitoraggio

Inserimento della protesi seno

Per inserire la protesi nella sede mammaria prestabilita e concordata con il chirurgo plastico viene eseguita una incisione di dimensioni ridotte. Le incisioni possono essere localizzate in una di queste 3 zone:

  • sotto il seno (inserimento attraverso il solco sottomammario)
  • attorno al capezzolo (semiperimetro inferiore – inserimento periareolare)
  • sotto l’ascella (inserimento trans-ascellare)

Alla Pallaoro Medical Laser si è scelta l’ incisione periareolare perché lascia una cicatrice molto meno evidente delle altre scelte. La sede della incisione va comunque concordata in sede di visita medica. Ovviamente se la paziente decide in maniera diversa l’incisione potrà essere realizzata nelle altre sedi.

Anatomia della mastoplastica additiva

Successivamente il chirurgo plastico allestisce una tasca che conterrà la protesi. Le sedi indicate per accogliere la protesi sono tre: sede retroghiandolare (sopra il muscolo pettorale e sotto la ghiandola), sede sottomuscolare (dietro il muscolo pettorale) o sede parzialmente retromuscolare (dietro il muscolo solo nella porzione superiore della protesi)

Per decidere dove incidere e dove posizionare la protesi alla Pallaoro Medical Laser vengono presi in considerazione i seguenti fattori: dimensione della protesi scelta, anatomia della donna, caratteristiche della pelle e dimensione del tessuto mamamrio (composto da adipe e ghiandola).

La mastoplastica additiva è un intervento di grande effetto per l’ immagine della paziente. Risulta però necessario lo svolgimento di una operazione equilibrata e ben progettata, pena l’ inaturalità dell’ aspetto. La finalità ultima della mastoplastica additiva – secondo l’ approccio della Pallaoro Medical Laser – è quella di ottenere un seno dall’ aspetto naturale.

Mastoplastica additiva: Post operatorio

Durante l’atto operatorio i tessuti cutanei del seno vengono sollecitati dalle incisioni, dallo scollamento per la creazione della tasca mammaria e dalla presenza delle protesi. Di conseguenza è normale che dopo si possano formare lividi e un certo gonfiore. La parte interessata potrà essere lievemetne dolente per qualche giorno.

Per proteggere la zona del seno da traumi casuali e dai movimenti bruschi e per favorire una corretta guarigione, si dovrà indossare uno speciale reggiseno contenitivo.

L’ eventuale dolore si può facilmente sedare con i normali farmaci analgesici che il chirurgo estetico può prescrivere all’atto della dimissione. Per un certo periodo, anche una volta eliminate le medicazioni, è bene indossare un reggiseno elasticizzato come quelli sportivi, che offrono un fermo sostegno.

post operatorio

Nel post operatorio vanno evitati sforzi fisici. Il sollevamento di pesi potrebbero causare complicanze come edema e rallentamento della guarigione.

In genere, si può tornare al lavoro entro una settimana dall’intervento, se l’occupazione quotidiana non comporta fatica fisica, e ogni attività può essere ripresa gradualmente nell’arco di poche settimane.

Temporaneamente può manifestarsi una riduzione nella sensibilità dei capezzoli, che torna in genere alla normalità una volta completato il processo di guarigione. Di norma la capacità di allattare viene mantenuta nonostante la mastoplastica additiva. In ogni caso, questo è un punto che deve essere discusso nel colloquio preliminare.

Una volta guariti i tessuti, resteranno alcune cicatrici in corrispondenza delle incisioni. Di norma le cicatrici della mastoplastica additiva sono sottili e poco visibili; uno degli obiettivi del chirurgo plastico è proprio quello di allestire incisioni e suture che rendano la futura cicatrice il meno visibile possibile. Le incisioni periareolari e sottomammarie danno luogo a cicatrici sul seno, mentre l’inserimento delle protesi per via trans-ascellare e trans-ombelicale creano cicatrici rispettivamente sotto l’ascella e vicino all’ombelico.

Mastoplastica additiva: Cicatrici

Tutti gli interventi chirurgici che prevedono incisioni della pelle necessariamente formano cicatrici. La cicatrice è un tessuto fibroso finalizzato alla guarigione del taglio avvenuto sulla pelle. A seconda di una serie molteplice di fattori (tipo e posizione dell’incisione, tipo di sutura, comportamento post operatorio della paziente, genetica), la qualità della cicatrice può variare in maniera rilevante.

Nel caso della mastoplastica additiva eseguita con incisione attorno all’areola, la conseguente cicatrice normalmente risulta sottile e camuffata dalla differenza di tessuto pelle / areola. Nei primi mesi la cicatrice potrà essere arrossata e leggermente rilevata. Con il passare del tempo diventa più sottile, piatta e di colore “normale”.

L’ osservazione da parte della paziente delle indicazioni impartite dal chirurgo sono importanti per favorire una buona cicatrizzazione. In particolare si dovrà osservare il riposo specifico e l’uso degli speciali reggiseni adatti ad evitare trazioni meccaniche sull’esito cicatriziale in corso di guarigione.

Mastoplastica additiva: Il costo dell’intervento

La procedura di aumento del seno con protesi ha un costo legato a una serie di fattori che determinano la qualità dell’ intervento stesso. La mastoplastica eseguita alla Pallaoro Medical Laser è presenta sinteticamente le seguenti caratteristiche: Procedura eseguita in sala operatoria a norma di legge con la continua sorveglianza di medico anestesista. Monitoraggio dei parametri vitali prima, durante e dopo l’atto chirurgico. Impiego di protesi mammarie di eccellente qualità (Allergan).

Il prezzo comprende tutti i costi. Sono quindi inclusi gli onorari del chirurgo estetico e dell’anestesista, i costi della sala operatoria e del ricovero, le protesi, le medicazioni post operatorie ed gli eventuali controlli successivi a vita.

Il prezzo dello specifico intervento non è determinabile a priori ma il range di variabilità dello stesso è 5000 – 6500 euro.

L’aumento del seno con lifting (mastopessi con protesi)

Può accadere che, nel corso della visita preliminare, dopo l’analisi accurata del quadro estetico e del tipo di tessuti della paziente, il chirurgo consigli anche un lifting del seno (mastopessi) per ringiovanire e tonificare il tessuto mammario troppo rilassato.

Questa indicazione chirurgica è la più diffusa nel caso in cui le mammelle mostrino evidenti segni di cedimento dovuti all’età, alle gravidanze, all’allattamento o agli sbalzi di peso. L’intervento combinato di mastopessi e mastoplastica additiva rassoda e solleva la struttura del seno e contemporaneamente ne migliora la forma. Ciò si ottiene eliminando il tessuto cutaneo in eccedenza e aumentando il volume del seno con l’inserimento di una protesi adeguata.

Mastoplastica additiva e qualità

L’ intervento di mastoplastica additiva alla Pallaoro Medical Laser ha uno standard qualitativo monitorato e verificato grazie ai sondaggi continuativi realizzati sulle nostre pazienti. Ascoltiamo continuamente le loro necessità per tradurre le stesse in azioni. Abbiamo fissato 12 punti che in maniera formale inquadrano il livello di prestazione offerto in maniera tale da offrire alle “nostre donne” la serenità della scelta.

Mastoplastica additiva hq

Mastoplastica additiva HQ

La mia esperienza è stata molto positiva. Il risultato è stato come lo desideravo. Il personale molto gentile e qualificato sia il personale infermieristico che il personale di segreteria. la struttura è molto bella è curata su tutti gli aspetti...
Questa esperienza per me è stata più che soddisfacente sia come risultato, come costo, ma sopratutto mi ha colpito molto la struttura e il personale così gentile e premuroso sicuramente lo consiglierei a tutti coloro che non si sentono a proprio agio con il loro corpo, qui sicuramente troveranno il loro sogno realizzarsi. Grazie di tutto.

Mastoplastica additiva: Faq – Domande frequenti

Dopo quanto tempo è possibile esporsi ai raggi solari?

Il sole più che sulla protesi influisce sulla cicatrizzazione. L'esposizione diretta ai raggi solari o alle lampade ultraviolette scurendo la pelle mettono in evidenza le cicatrici. È consigliabile chiedere al chirurgo prima di esporsi ai raggi solari.