Esiti cicatriziali della blefaroplastica

Cicatrici blefaroplastica superioreLa blefaroplastica per quanto riguarda l’eccesso cutaneo palpebrale prevede l’escissione di una porzione di tessuto dalle palpebre superiore e/o inferiore a seconda dello specifico programma chirurgico (blefaroplastica completa / blefaroplastica superiore / blefaroplastica inferiore). La successiva sutura dei lembi risultanti formerà la cicatrice post operatoria della blefaroplastica.

La cicatrice della palpebra superiore è posizionata in maniera tale da coincidere con la piega palpebrale e conseguentemente molto poco visibile. Nella palpebra inferiore la cicatrice è posizionata immediatamente sotto le ciglia, anche in questo caso molto poco evidente.

Cicatrici blefaroplastica inferioreLa qualità della cicatrice palpebrale di solito è eccellente. Di norma già dopo qualche giorno sarà poco visibile ed in molti casi, dopo un mese, è difficile scorgerla. In alcuni casi molto rari può capitare che la cicatrice rimanga arrossata per più tempo.

Il chirurgo estetico darà delle indicazioni specifiche per il trattamento della cicatrici in fase post operatoria. Comunque il paziente dovrà evitare l’esposizione ai raggi solari per almeno 40 giorni e comunque fino a che l’edema sia completamente riassorbito e le cicatrici maturate. Si consiglia di chiedere al chirurgo estetica l’ autorizzazione all’ esposizione solare.

La blefaroplastica è dolorosa?

Assolutamente no! questa procedura di chirurgia estetica è tra le più "soft" per quanto riguarda il post operatorio. Si potrà avvertire una lieve secchezza oculare e lacrimazione ma certamente non dolore. Nel caso invece in cui il paziente accusi dolore acuto, sarà necessario contattare il chirurgo per verificare se è in corso qualche complicanza.