blefaroplastica asiatica palpebre orientali

Modifica della forma palpebrale orientale: blefaroplastica asiatica

La blefaroplastica assume un ruolo cruciale nel rimodellare le palpebre superiori in individui di origine asiatica, data la loro unica struttura anatomica tipica delle etnie orientali. Le palpebre delle persone non asiatiche sono divise in due sezioni: la palpebra superiore e quella inferiore, separate dalla piega palpebrale. In questi individui, la piega palpebrale si trova approssimativamente a metà strada tra le due sezioni palpebrali.

Per quanto riguarda le persone asiatiche, la parte superiore della palpebra tende a prevalere, estendendosi quasi fino al bordo della palpebra stessa. Al contrario, la parte inferiore della palpebra superiore risulta essere quasi inesistente. Di conseguenza, le palpebre superiori degli asiatici tendono a presentare pieghe palpebrali molto ridotte o, in alcuni casi, completamente assenti, risultando in una linea continua che va dalle sopracciglia fino alle ciglia.

L’ obiettivo della blefaroplastica orientale

L’ obiettivo di questa procedura è quello di rendere più armonico ed equilibrato il rapporto palpebrale creando una piega più alta che renda più aperto lo sguardo. Nell’ esecuzione di questo intervento è possibile procedere con un programma “conservativo” oppure con uno “occidentalizzante”. Nel primo caso l’ anatomia palpebrale “estrema” verrà corretta rendendo lo sguardo più libero ma comunque orientale. Nel secondo caso si potrà procedere con la formazione di una piega palpebrale simile a quella occidentale, modificando così l’etnia estetica del soggetto. Tale scelta dovrà essere presa in sede di visita specialistica e dovrà considerare che gli effetti dell’ intervento sono per forza permanenti.

Blefaroplastica asiatica: Foto prima e dopo

Le foto prima e dopo la blefaroplastica asiatica  mostrano i risultati nella correzione della palpebra “eccessivamente asiatica”. A seconda dello specifico desiderio del paziente è possibile rendere l’intervento più o meno determinante. La correzione della palpebra orientale è sempre più richiesta alla Pallaoro Medical Laser.

blefaroplastica orientale 05
blefaroplastica orientale 02
blefaroplastica orientale 03
blefaroplastica orientale 04
blefaroplastica orientale 05

Anestesia della blefaroplastica orientale

Ovviamente non esiste alcuna differenza con la blefaroplastica “tradizionale” per quanto riguarda l’ approccio anestesiologico. L’ anestesia consigliata per questa procedura è quella locale più sedazione modulata. Il vantaggio di questa tecnica è permette un recupero quasi immediato nel post operatorio permettendo al paziente di tornare a casa – accompagnato – praticamente subito dopo l’operazione.

I costi della blefaroplastica orientale

La procedura di blefaroplastica asiatica può essere finalizzata alla correzione delle palpebre superiori, inferiori o entrambe. Nel caso del paziente asiatico, l’intervento è leggermente più complesso ma comunque il costo rimane mediamente invariato. In questa sede è possibile indicare un range di costo da 2000 a 4000 euro in funzione dello specifico programma chirurgico e difficoltà del caso.