blefaroplastica superioreUna procedura di chirurgia plastica agli occhi può dirsi un successo non quando è eseguita correttamente o quando il post operatorio avviene senza problemi. Si può confermare che è un successo soltanto quando il risultato ottenuto accontenta il paziente . Questa è la misura corretta della buona chirurgia.

Per controllare il grado di gradimento dei nostri interventi viene domandato a tutti coloro che vengono operati di valutare la loro esperienza scrivendo la loro testimonianza dopo la fase di guarigione. È richiesta una valutazione dell’ esito raggiunto, del prezzo dell’ atto chirurgico, del servizio sanitario e di quelli accessori. Il documento che ne risulta è una valida guida per migliorare i nostri servizi e può anche essere un interessante modo per trasmettere a chi è interessato un’ opinione da “paziente a paziente”.

Qui di seguito è riportata l’ opinione di una paziente sottoposta alla blefaroplastica arrivata da Padova. La testimonianza oltre ad essere utile per la nostra autovalutazione della qualità risulta essere elemento decisivo per la paziente in fase preliminare di valutazione .

Valutazione libera su 1) la chirurgia 2) la struttura 3) il personale infermieristico 4) il personale di segreteria 5) il risultato ottenuto 6) il costo. Vengono riportati le schede compilate a mano dai pazienti.

Il risultato è naturale e sono estremamente soddisfatta

Blefaroplastica PadovaPaziente: A.. N..

Intervento: Rinoplastica, liposuzione viso collo, blefaroplastica

Sono molto soddisfatta del risultato. La struttura è molto efficiente, ho riscontrato professionalità cortesia e accoglienza. Il personale infiermeristico è estremamente gentile. Anche il personale di segreteria pur riscontrando maggiore distacco. Il risultato è naturale e sono estremamente soddisfatta.

Anche il costo è buono.

Nostro commento:

La blefaroplastica a 40 anni riporta il paziente una generazione in dietro. L’inestetismo infatti non è ancora così marcato da influenzare pesantemente l’immagine. Correggere precocemente le palpebre pesanti evita al paziente la comunicazione distorta della personalità.

C’è un’età consigliata per sottoporsi a blefaroplastica?

Non esiste un’età teorica più adatta perché le motivazioni alla base di questa procedura. La richiedono persone che vogliono combattere i segni dell' invecchiamento, e quindi di età matura, ma anche pazienti che vogliono correggere difetti congeniti, oppure chi ha problemi di vista strettamente collegati alla riduzione del campo visivo a causa della copertura della palpebra.