La calvizie della donna

La calvizie femminile si evidenzia con la caduta temporanea o definitiva dei capelli sul capo della donna. Questo inestetismo è ben visibile e si può differenziare da quello dell’uomo giacché le zone del capo interessate nel gentil sesso sono diverse: difatti, nella donna il punto di riferimento è la scriminatura che si allarga sempre di più e la formazione di un diradamento generalizzato. Con la calvizie femminile – esclusi i casi di severità estrema – non si osservano zone del cuoio capelluto completamente calve.

calvizie femminile corretta con il trapianto

Cause della calvizie femminile

I fattori che possono portare all’insorgere della calvizie nella donna sono diversi e comuni con l’uomo: in tal caso, parliamo di un fattore genetico, di stress oppure un problema a livello ormonale che fa indebolire la chioma e cadere i capelli della persona. La calvizie femminile è una condizione in aumento nella società moderna e quindi alcune delle cause sono necessariamente legate allo stile di vita.

Chirurgia estetica della calvizie femminile

Le tecniche moderne di trapianto dei capelli permettono oggi di dare alla donna soggetta a calvizie una soluzione efficace. La tecnica Micro FUE espianta le unità follicolari in maniera sezionale. Vengono effettivamente lasciate nella zona donatrici porzioni follicolari in grado di rigenerare capelli e quindi lasciano la suddetta zona non marcatamente diradata. Con tale caratteristica si possono prelevare un numero maggiore di unità follicolari e quindi correggere gradi di calvizie maggiori.

Risultato del trapianto capelli

Il risultato del trapianto capelli è visibile nella condizione definitiva dopo 12 mesi. I primi capelli trapiantati ricrescono dopo 3 mesi ma la ricrescita dei capelli autotrapiantati è un processo che dura diversi mesi. Dopo 180 giorni il paziente potrà osservare una situazione già molto efficace ma ancora in piena evoluzione.

Il grado di soddisfazione dichiarata dai nostri pazienti operati di trapianto capelli è straordinario. La donna in particolare – avendo risolto il grave problema del diradamento follicolare e conseguente profondo disagio psicologico – è soggetta ad una vera e propria riabilitazione estetica e sociale.

Per mantenere il risultato ottenuto sarà opportuna l’osservazione di una terapia di stimolo metabolico dei capelli come il PRP (plasma ricco di piastrine).

Vedi indice degli inestetismi