Pancia cadente

pancia cadenteL’inestetismo della pancia cadente si verifica come un vero e proprio rilassamento della cute della zona addominale. Il problema, visibile soprattutto quando ci si porge in avanti, mette in mostra una sgradevole quantità di cute che va a creare un “effetto bandiera” per via della pelle appesa e flaccida.

Cause dell’ addome rilassato

Le cause per cui è possibile riscontrare la presenza di quest’inestetismo sono diverse: la prima riguarda la gravidanza che, a volte, può comportare un rilassamento della pelle dopo aver portato a termine la gravidanza, poiché la pelle è stata stirata eccessivamente. Anche l’invecchiamento e l’aumento e diminuzione del peso sono cause per cui si potrebbe evidenziare l’addome rilassato.

Correzione chirurgica dell’ addome rilassato

L’ eccesso cutaneo derivato dal semplice invecchiamento cutaneo, dall’ eccessiva trazione meccanica dell’ aumento di peso o dal foto-invecchiamento da eccessiva esposizione ai raggi solari deve essere rimosso o ridotto per correggere l’ inestetismo dell’ addome rilassato.

La tecnica da consigliare dipenderà dalla quantità di tessuto in eccesso. Quando il rilassamento è lieve o moderato, la procedura indicata è il lifting micro chirurgico  – tecnica esclusiva della Pallaoro Medical Laser – che consiste nell’asportazione di molte centinaia di piccolissime porzioni di tessuto cutaneo addominale. I micro fori durante il processo di guarigione si chiudono e rassodano progressivamente l’addome. Si tratta di una procedura chirurgica suddivisa in più sedute. Se il rilassamento è consistente allora si dovrà rimuovere chirurgicamente una porzione di tessuto di superficie adeguata. In questo caso quindi l’intervento da eseguire è l’ addominoplastica.

Risultato della chirurgia estetica addominale:

Se si esegue il lifting micro chirurgico dell’addome il risultato è apprezzabile per il progressivo rassodamento della cute addominale senza cicatrice. Nel caso dell’ addominoplastica il rassodamento addominale è ottenuto immediatamente ma residua una cicatrice lunga da una spina iliaca alla contro laterale che – anche se nascondibile dalle mutande – è un residuo permanente.

Vedi indice degli inestetismi