Gibbo nasale

Viene comunemente definito gibbo la parte del dorso del naso eccessivamente sporgente e convessa. Tale forma può essere congenita ma spesso è acquisita traumaticamente. Il gibbo del naso rende il viso esteticamente duro e poco gradevole.

Nell’uomo entro certi limiti può essere accettabile e comunque la correzione del gibbo potrà essere parziale. Nella donna il gibbo crea maggior disagio psicologico e comunque la correzione tende alla completa eliminazione dello stesso.

Tra gli inestetismi del naso corretti dalla rinoplastica, il gibbo rappresenta quello più frequente. Si tratta di una rilevamento eseguito in Italia in quanto va chiarito che gli inestetismi del naso variano molto in funzione della razza. Si pensi agli orientali che non presentano mai il gibbo al naso e il loro problema è invece la quasi assenza del dorso nasale.

Gibbo naso

Rinoplastica su naso con gibbo

Finalità: Rimozione della porzione de dorso nasale sia osseo che cartilagineo che forma il gibbo e modellare il profilo dello stesso in modo da armonizzare il viso.

Anestesia: Per la rinoplastica è indicata la tecnica anestesiologica locale abbinata alla sedazione profonda

Cicatrici: Con la tecnica di rinoplastica “close” le incisioni vengono eseguite all’interno delle narici per cui non sono visibili cicatrici all’esterno.

Videotestimonianza naso aquilino

Dopo quanti giorni della rinoplastica posso andare in ferie?

Se le ferie non prevede l’esposizione ai raggi solari si può programmare le ferie dopo 15 giorni dall’ intervento. Se invece si tratta di esporsi al sole è vietato prima della specifica autorizzazione del chirurgo e comunque non prima di 2 mesi.