trapianto capelli funziona davvero

La calvizie rappresenta una problematica diffusa, che colpisce significativamente sia gli uomini che, in misura minore, le donne. Per molti, la perdita dei capelli non è solamente un’incombenza estetica ma un vero e proprio disagio che incide sulla qualità della vita e sull’autostima. In questo contesto, il trapianto capelli emerge come una soluzione potenzialmente definitiva, suscitando interesse e domande.

La Pallaoro Medical Laser si pone come leader nel settore, offrendo risposte concrete e risultati eccellenti. Ma il trapianto capelli funziona davvero? Ecco 10 aspetti fondamentali da considerare prima di intraprendere questo percorso:

Il trapianto capelli funziona?

Questa è certamente la domanda più importante per coloro che desiderano risolvere il problema estetico della calvizie e migliorare la propria autostima. Il trapianto capelli con concetto nasce oltre mezzo secolo fa e le tecniche usate all’inizio erano certamente poco soddisfacenti. Successivamente le tecniche si sono evolute ma solo nell’ultimo decennio hanno raggiunto – a parere del dott. Carlo Alberto Pallaoro – risultati davvero adeguati. Il concetto è che si può asserire che il trapianto capelli funziona non quando i capelli trapiantati sopravvivono ma solo quando il risultato è compatibile con le aspettative del paziente.

La tecnica Micro FUE attuata alla Pallaoro Medical Laser funziona in maniera straordinaria perché i risultati sono eccellenti e superano di norma le aspettative dei pazienti. La nostra casistica pluridecennale permette di affermare con assoluta certezza che il trapianto capelli funziona davvero! Ciò è stato migliaia di volte verificato anche dopo oltre 10 anni.

I capelli trapiantati ricrescono?

L’intervento è un vero e proprio trapianto e quindi il funzionamento della procedura è legato alla bontà della tecnica eseguita e delle fasi successive. Se il trasferimento del follicolo dalla zona donatrice alla zona ricevente non è eseguito con abilità, si potrà verificare un danno e la ricrescita potrebbe non avvenire.  Se il follicolo viene conservato in attesa dell’impianto in maniera inadeguata, potrebbe non sopravvivere per l’impianto successivo. Ci sono diversi momenti che richiedono professionalità specifica. I capelli trapiantati alla Pallaoro Medical Laser ricrescono in maniera vigorosa.

I capelli trapiantati dopo qualche anno cadono?

Assolutamente no, i capelli trapiantati non cadono dopo qualche anno. Il trapianto di capelli eseguito con tecniche adeguate garantisce risultati permanenti. Vengono impiantati i follicoli provenienti dalla zona donatrice del cuoio capelluto, tipicamente la parte posteriore della testa, che sono geneticamente programmati per non cadere. Questo significa che una volta trapiantati nella zona calva o diradata, questi capelli continueranno a crescere per tutta la vita del paziente, proprio come farebbero nella loro posizione originale.

Il successo e la durata dei capelli trapiantati sono assicurati dalla scelta dei follicoli più resistenti e dalla loro corretto impianto. È importante sottolineare che il risultato finale non solo appare estremamente naturale, ma è anche permanente, liberando i pazienti dall’ansia di perdere nuovamente i capelli. Il trapianto capelli funziona davvero anche dopo molti anni!

Qual’è la tecnica migliore? FUT o FUE?

La tecnica più richiesta in questo momento è la FUE (follicular unit extraction) che prevede l’espianto delle unità follicolari dalla zona donatrice con l’impiego di un punch. Sempre più in disuso invece la tecnica FUT (follicular unit transplant) perché prevede l’escissione del cuoio capelluto e la formazione di una lunga (e non sempre sottile) cicatrice nella zona donatrice. Questa tecnica comporta maggiori rischi e un post operatorio molto più impegnativo.

La tecnica FUE è attualmente ritenuta migliore. Alla Pallaoro Medical Laser viene eseguita una straordinaria evoluzione di questa tecnica chiamata Micro FUE. La stessa espianta sezionalmente le unità follicolari con elevato beneficio per la densità della zona donatrice ed impianta le UF con l’inclinazione corretta e ad alta densità.

Dopo quanto tempo posso tornare all’attività quotidiane?

Grazie alla bassissima invasività della tecnica Micro FUE, il paziente anche il giorno dopo è in grado di eventualmente svolgere attività lavorativa in ufficio. Si ricordi che a protezione dell’area interessata si dovrà indossare una bandana per alcuni giorni. Comunque è consigliabile osservare alcuni giorni di riposo per vivere un post operatorio rilassato.

Ci sono cicatrici?

Le cicatrici dipendono dalla tecnica d’intervento. Con la tecnica FUT rimane una cicatrice lunga e orizzontale nella zona donatrice (nuca). Tale esito cicatriziale potrebbe allargarsi e rendersi molto antiestetica. Le cicatrici della tecnica FUE sono piccole porzioni di pelle tonde e senza capelli. Le cicatrici con la tecnica Micro FUE sono semplicemente non rilevabili. Ciò grazie all’espianto sezionale e alla prevalente preservazione della zona donatrice.

Dopo quanto tempo vedo il risultato?

Il risultato dell’intervento di trapianto capelli non è immediatamente visibile. L’intervento nella realtà trapianta i follicoli senza fusto. Questi dopo un periodo medio di 90 giorni iniziano un progressivo processo di ricrescita. Dopo 6 mesi una grande parte dei capelli trapiantati sarà ricresciuta anche se per osservare il risultato definitivo bisognerà aspettare il dodicesimo mese.

Il risultato è definitivo?

Il risultato ottenuto dopo dodici mesi deve essere considerato definitivo. I capelli trapiantati provengono dalla zona posteriore o occipitale. Questa non è soggetti ai meccanismi negativi dell’alopecia androgenetica e conseguentemente non sono destinati a cadere. Quindi è possibile affermare con certezza che i capelli trapiantati non cadono successivamente. Non è altrettanto possibile garantire che i capelli nati nella zona interessata all’impianto non possano cadere successivamente.

Quanto costa?

Il prezzo del trapianto capelli varia in funzione della tecnica impiegata, della superficie da coprire, del numero di unità follicolari da trapiantare e da specifiche difficoltà del caso in oggetto. Per conoscere il preventivo del proprio trapianto è consigliabile sottoporsi alla visita medica oppure alla consulenza online. Il range di variazione possibile è da 1500 a 7000 euro.

Andare all’estero è consigliabile?

Il turismo medico è una questione molto complicata perché le prestazioni mediche eseguite in un paese straniero certamente non potranno offrire le stesse garanzie di quelle eseguite in Italia. I dubbi non sono solo legati alla qualità della tecnica e del risultato ma anche ad altri quesiti. Cosa succede se qualcosa va storto durante l’intervento chirurgico? Cosa succede se qualcosa va male dopo l’intervento e sono già tornato a casa? Come si gestisce il follow-up a distanza? S’immagini poi quanto possa essere complicato farsi valere giuridicamente all’estero e si debba agire legalmente nei confronti di una struttura sanitarie e/o un chirurgo in un tribunale della Turchia o della Thailandia. Riteniamo che non sia consigliabile rivolgersi all’estero per sottoporsi ad interventi di trapianto capelli.

Il trapianto capelli funziona se fatto correttamente!