Modellamento e aumento del seno con lipofilling

lipofilling seno intervento

Dal punto di vista teorico questo intervento è molto affascinante perchè aumenta il volume del seno con tessuto adiposo senza l’inserimento di protesi. Il tessuto mammario normalmente è composto per quattro quinti di adipe e quindi la procedura sarebbe assolutamente compatibile con l’anatomia naturale. Purtroppo la paratica è diversa!

Abbiamo già spiegato che il tessuto adiposo tende ad un parziale riassorbimento. Lo stesso non crea problemi per il lipofilling dei glutei, del viso o il lipofilling atto a colmare avvallamenti creati da trauma o da altri interventi chirurgici. Il riassorbimento del tessuto adiposo infiltrato nel seno lascia delle calcificazioni che creano importanti difficoltà nell’adeguata lettura della mammografia. L’incertezza derivante dalla diagnosi clinica è tale da suggerire l’abbandono di questa tecnica se non per particolarissimi casi. La paziente che disidera aumentare il volume del proprio seno con il lipofilling deve essere consapevole di questo problema.

Consulenza online
Prenota visita
Costi della chirurgia

Mastoplastica additiva con innesto di grasso: una soluzione valida?

Il concetto dietro all’innesto di grasso nel seno è semplice: spostare le cellule adipose da una parte del corpo dove sono presenti in abbondanza (pancia, glutei e cosce) al seno per migliorarne la forma e la misura.

Il trapianto di grasso – noto anche come trasferimento di grasso autologo o lipofilling – era noto per migliorare o ricostruire il seno già dal 1895, ma non fu praticato fino allo sviluppo della liposuzione almeno un secolo dopo che le cellule adipose potevano essere raccolte in modo efficiente. Mentre il trapianto di tessuto adiposo attraverso la liposuzione è ampiamente usato oggi nel ringiovanimento del volto e delle mani, la sua applicazione per il seno è rimasta indietro.

Le ricerche cliniche sull’innesto di grasso nel seno continuano, e si stanno facendo progressi per capire meglio i benefici e i rischi della procedura.

Lipofilling seno: Chi è la candidata ottimale

Il trasferimento di grasso al seno è considerato un’opzione per le donne che vogliono migliorare l’aspetto delle mammelle dopo la ricostruzione a causa  del cancro, correggere una malformazione congenita al seno come tuberosa o seni “Snoopy”, o  intervenire sui problemi legati all’impianto come increspature e pieghe.

La procedura di lipofilling mammario può anche essere scelta per ammorbidire l’aspetto generale delle protesi seno attraverso il mascheramento della linea fra impianto e tessuto del seno. Le candidate devono avere inoltre adeguati punti nel corpo da cui raccogliere il tessuto adiposo. L’ American Society for Aesthetic Plastic Surgery (ASAPS) and the American Society of Plastic Surgeons (ASPS) suggeriscono cautela alle donne consigliando di utilizzare questo trattamento solo nei casi sopra citati.

Sia ASAPS che ASPS sostengono fortemente gli sforzi della ricerca per stabilire primariamente sicurezza ed efficacia di questa procedura  per la mastoplastica additiva. Se questi sforzi decreteranno dati più positivi in futuro l’innesto di cellule adipose nel seno potrebbe diventare una procedura estendibile a molte donne.

Dal punto di vista estetico la candidata ideale al lipofilling del seno presenta una o più delle seguenti caratteristiche:

  • seno lievemente asimmetrico
  • paziente con protesi mammarie “visibili”
  • avvallamenti al seno
  • seno mastectomizzato

Lipofilling seno: Quando è consigliato?

L’infiltrazione di tessuto adiposo al seno comporta delle problematiche legate alla corretta possibilità di fare lo screening mammario di routine. Per questo motivo la tecnica non va scelta per aumentare la dimensione del seno in maniera generalizzata ma va impiegata per piccole modifiche morfologiche, correzioni di piccoli inestetismi ed il miglioramento della copertura adiposa alla protesi mammaria.

Lipofilling seno: Costo

Il lipofilling del seno non è un’alternativa alla mastoplastica additiva in quanto con le infiltrazioni di grasso non è possibile aumentare in sicurezza un volume tale da raggiungere lo stesso risultato dell’ inserimento di una protesi.

Il lipofilling del seno ha lo scopo di correggere inestetismi del seno come avvallamenti, piccole asimmetrie, carenza di corretta copertura di una protesi mammaria esistente, dare volume ad un seno post mastectomia.
Tenendo presente la finalità di questo intervento, la determinazione del costo a priori risulta essere quasi impossibile. Esiste una tale varietà di interventi di lipofilling mammario che si può soltanto indicare una range di prezzo che si colloca tra 1000 e 4000 euro.

Il preventivo preciso per questo intervento è determinabile esclusivamente dopo la visita medica durante la quale – prima di tutto – viene verificata la fattibilità tecnica e soggettiva dello stesso.