Mastoplastica riduttiva: Anestesia locale

L’ intervento di riduzione mammaria alla Pallaoro Medical Laser è eseguito con una tecnica anestesiologica combinata di anestesia locale con sedazione intravenosa. La scelta di questa tecnica è legata all’ ottimizzazione di diversi fattori che rendono l’intervento confortevole e più sicuro per la paziente.

 

Anestesia efficace e meno invasiva

In primo luogo l’ anestesia locale è meno invasiva rispetto a quella generale in quanto la paziente operata conserva pienamente l’ autonomia respiratoria e quindi non è necessaria l’ intubazione per procedere con la respirazione assistita. Le infiltrazioni del anestetico avviene direttamente nell’ area interessata alla chirurgia ed è totalmente efficace ad annullare il dolore. In alcuni casi viene sostituita l’anestesia locale con l’anestesia peridurale alta.

 

Anestesia meno rischiosa

Anche se l’ anestesia totale negli ultimi anni è diventata sempre più sicura, l’anestesia locale rimane la tecnica anestesiologica meno rischiosa. Riteniamo quindi che quest’ ultima sia la scelta migliore per l’esecuzione della riduzione del seno.

 

Anestesia locale consente una ripresa immediata

Con l’anestesia locale la paziente operata di mastoplastica riduttiva ha una ripresa praticamente immediata alla fine dell’ intervento. Con l’ anestesia generale la paziente deve essere tenuta sotto osservazione per un periodo di tempo adeguato al fine di verificare l’assenza di eventuali complicazioni post operatorie.

 

Paziente non cosciente durante l’ intervento

La sedazione intravenosa abbinata all’ anestesia locale ha la finalità di rendere non vigile la paziente durante tutto l’ intervento.  In questa maniera viene evitato alla paziente operata di mastoplastica riduttiva lo stress di “assistere” all’ atto chirurgico. La sedazione comporta la necessità che la paziente venga accompagnata per le successive 24 ore in quanto i farmaci sedativi possono dare una sensazione di ebrezza e giramento di testa.

 

Analgesia prolungata

Il farmaco anestetico essendo infiltrato direttamente nella zona operata ha un gradevole effetto analgesico prolungato evitando quindi il dolore post operatorio.