Quale è la misura giusta per le protesi al seno? Quale è la taglia ottimale per determinata paziente? Questo sono le domande che la candidata alla mastoplastica additiva si pone durante le fasi preliminari all’intervento. La risposta – che comunque dovrà essere in qualche maniera condivisa con il chirurgo estetico scelto – influenzerà per molti anni la propria immagine, la forma di vestire e la comunicazione visiva del corpo. Sbagliare la misura perché spinta da un’idea di breve periodo potrebbe essere una scelta “fatale”. Avete presente la scena di chi fa dipingere la casa verde acido perché ha visto un bel film dove il protagonista aveva la casa di quel colore… e dopo 6 mesi si è già pentito? Ecco con le dimensioni del seno si corre molto spesso questo rischio! Per cercare di scampare allo stesso, ecco la mini guida alla scelta della protesi.

Guarda l’insieme

Il bello è armonico. Se sei una donna alta e con i fianchi larghi, il seno generoso probabilmente sarà la giusta scelta. Se sei esile, il seno di volume importante ti farà sembrare sproporzionata. Ricerca l’armonia e avrai fatto la scelta giusta.

Parla con il partner

Hai un partner stabile? Se si, quella persona è cointeressata all’intervento. Sai che gli uomini sono attratti dal lato B e dal seno in maniera atavicamente morbosa. E’ una buona idea sapere l’opinione del partner in merito sia all’intervento che alla misura della protesi.

Considera il trend sociale ma non troppo

Normalmente consideriamo bello ciò che il nostro gruppo sociale di riferimento considera bello. Inutile fare i puristi dicendo che non interessa cosa dicono gli altri. Effettivamente tu pensi che il seno è piccolo anche perché gli altri in qualche maniera così lo considerano.

Sei sportiva? Allora…

Se sei una donna sportiva, considera una dimensione della protesi più piccola. Il seno abbondante può essere d’impiccio per chi pratica sport, specie se in maniera agonistica. Se scegli una misura maggiore sarai costretta ad indossare un reggiseno speciale durante le attività sportive.

Scegli pensando nel lungo periodo

Se hai una festa particolare poi comprare un vestito stravagante e portarlo con disinvoltura divertendoti. Probabilmente il giorno dopo il vestito ti sembrerà un po’ troppo aggressivo e rimarrà nell’armadio per sempre. Ecco le dimensioni delle protesi si devono scegliere per la festa ma per la vita nei prossimi anni. Scegli una dimensione che rappresenti la tua idea di seno di tutti i giorni.

Ascolta cosa dice il chirurgo

Fino ad adesso abbiamo ragionato di ciò che piace o non piace ma non abbiamo parlato di anatomia. E’ come “fare il conto senza l’oste”. La misura della protesi è strettamente legata ad alcune caratteristiche anatomiche della paziente. Ad esempio la larghezza del pettorale determina il diametro della protesi. Il diametro della protesi indica un range di volume legato al vari livelli di sporgenza della stessa. E’ importante anche la forma e dimensione della tasca mammaria. Se il seno è rilassato perché – ad esempio – si è ridotto di contenuto a seguito di dimagrimento, la protesi scelta dovrà necessariamente riempire la tasca.