Gli interventi chirurgici sono atti traumatici anche se sono mini invasivi. Ciò comporta la formazione di gonfiore nella zona operata ed in certi casi anche ecchimosi. La rinoplastica – per ottenere il modellamento della piramide nasale – deve modificare la forma dell’osso del dorso nasale e anche quello delle cartilagini. Tale manovra chirurgica – attualmente eseguita con tecniche sorprendentemente meno traumatiche e cruente – produce la formazione di edema (nome scientifico del gonfiore).

Riassorbimento dell’edema alla Pallaoro Medical Laser

A seconda del grado di traumaticità chirurgica di produrrà un gonfiore più o meno accentuato. Essendo che la moderna tecnica attuata alla Pallaoro Medical Laser è molto meno traumatica, si sottolinea che i tempi di riassorbimento del gonfiore sono specifici per il nostro operato.

La rinoplastica viene eseguita dal dott. Carlo Alberto Pallaoro in anestesia locale e sedazione profonda. Il tempo operatorio è pari o minore a 30 minuti. La zona interessata all’intervento viene infiltrata anche con epinefrina per ridurre l’afflusso di sangue durante l’atto chirurgico. Immediatamente dopo la chirurgia il naso viene protetto da uno splint termo deformabile che dovrà essere tenuto per 7 + 7 giorni.

Dopo quanto si sgonfia il naso

Dopo una settimana viene eseguita la medicazione. Si rimuove lo splint nasale e si osserva il naso leggermente gonfio ma esibisce una “preview” molto accurata del risultato finale. E’ possibile – anche se raro – che siano presenti piccolissimi punti con ecchimosi. Si posiziona nuovamente uno splint nasale per proteggere la piramide nasale per altri 5 / 7 giorni. Al 12 / 14 giorno si rimuove definitivamente lo splint nasale. Il naso si presenta quasi completamente sgonfio evidenziando il risultato finale al 90%. Il gonfiore residuo – molto limitato – si riassorbe nell’arco delle successive settimane. Un minimo di edema può essere persistente ed è per questo motivo che il chirurgo estetico darà delle indicazioni post operatorie anche per la gestione del gonfiore.

 

Definizioni

Ecchimosi >Infiltrazione ematica nel tessuto sottocutaneo che si evidenzia come una macchia rosso-livida o bluastra e successivamente giallo-verdastra.

Edema > Accumulo di liquidi negli spazi interstiziali dei tessuti.