Trapianto capelli su barba, basette e sopracciglia

Il trapianto barba (follicoli sul viso) è una procedura finalizzata all’infoltimento delle aree del volto come barba e basette che risultano essere carenti, asimmetriche e insufficientemente dense. Le tecnica di trapianto capelli può essere efficacemente impiegata per restaurare i baffi, la barba, il pizzetto. Trova anche impiego nella rimozione delle cicatrici da acne e da ustione.

La mancanza di follicoli del viso può essere dovuta a diverse ragioni. Può essere legata ad una caratteristica genetica ma spesso e dovuta a ustioni o traumi. Il trapianto di capelli sul viso può variare da una infoltimento minore finalizzato al design della specifica area a una intervento di nuova formazione della barba o del pizzetto. L’ intervento può quindi essere eseguito sia su zone totalmente glabre che su aree con densità ridotta.

Il numero di unità follicolari da trapiantare dipende dalla zona da trattare e dalla densità desiderata. Di solito non è necessario un secondo tempo di trapianto ma solo durante la visita medica si potrà stabilire con precisione il percorso chirurgico da seguire.

Trapianto barba
Trapianto barba: Prima

Paziente con barba incompleta e diradata

Trapianto barba: Dopo

Trapianto barba: Eccellente risultato e densità follicolare

Trapianto barba: Prima

Barba incompleta e a bassa densità follicolare

Trapianto barba: dopo

Trapianto barba con tecnica Micro FUE

Cause della barba assente o incompleta

La barba, simbolo di mascolinità e stile personale, può presentare caratteristiche diverse da uomo a uomo. La sua assenza o incompletezza può essere attribuita a diversi fattori. Uno dei motivi principali è la genetica: la densità e il pattern di crescita della barba sono spesso ereditati. Alcuni uomini possono sperimentare zone di barba rarefatte o irregolari a causa di una predisposizione genetica.

Un altro fattore determinante è l’equilibrio ormonale. Gli ormoni, in particolare il testosterone e la diidrotestosterone (DHT), giocano un ruolo cruciale nella crescita della barba. Fluttuazioni o livelli anomali di questi ormoni possono influenzare la densità e la distribuzione della barba.

Inoltre, condizioni mediche come l’alopecia areata, una malattia autoimmune che causa la perdita di capelli in specifiche aree del corpo, possono influire sulla crescita della barba. Altre cause possono includere lo stress, la nutrizione, e certi trattamenti medici che influenzano la crescita dei peli.

Verifica della zona donatrice

Il trapianto della barba nella realtà è il trapianto di capelli impiantati su barba, pizzetto, basette. I capelli da impiantare sul viso vengono prelevati dalla zona posteriore e/o laterale del cuoio capelluto. La scelta della specifica zona da usare come donatrice dipende da quale presenta una maggiore somiglianza con con la zona del viso da infoltire. A volte si prelevano i follicoli dalla zona posteriore alta, altre da quella posteriore bassa e altre ancora da quella laterale. Una volta trapiantati i follicoli sono permanenti e normalmente crescono con caratteristiche similari a quelli del viso. I capelli trapiantati potranno quindi essere rasati e curati come una normale barba.

Non sempre è possibile fare questo intervento perché i follicoli del cuoio capelluto potrebbero essere esteticamente non compatibili con i peli della barba. Le cause di questa impossibilità sono:

  • differenza cromatica
  • diametro fusto molto diverso
  • forma del fusto non compatibile

Impianto monofollicolare e bifollicolare

Le unità follicolari impiantate contengono uno o due follicoli in maniera tale da ottenere un risultato naturale. Risulta molto importante anche il rispetto del angolo d’incidenza. In caso di capelli bianchi si dovrà mimare il più possibile la naturale distribuzione dei capelli (bianchi / neri). Il prelievo delle unità follicolari dalla zona donatrice avviene uno a uno con strumentazione chirurgica specifica.

Trapianto barba: impiantare follicoli sul viso

L’ intervento chirurgico di trapianto capelli sul viso viene normalmente eseguito in anestesia locale e sedazione modulata. Può durare da 1 a 5 ore e risulta essere completamente indolore. Nei giorni successivi il paziente dovrà osservare le indicazioni post operatorie date dal chirurgo in maniera tale da agevolare la corretta guarigione.

Dopo due giorni il paziente può iniziare le normali attività quotidiane ma deve evitare attività sportiva o estremamente faticosa per un paio di settimane. Il viso presenterà per qualche giorno piccole crosticine che cadranno spontaneamente.

I capelli trapiantati che sono lunghi 2 o 3 millimetri cadono entro le prime due settimane e iniziano a crescere vigorosamente dopo 3 mesi. La ricrescita dei capelli trapiantati è permanente ad un tasso medio di 1 cm/mese.

Risultato del trapianto della barba

Il risultato del trapianto di barba evolve significativamente nei primi sei mesi post-intervento. Dopo un mese, si possono notare i primi segni di crescita, anche se molti dei follicoli trapiantati possono cadere per il passaggio temporaneo alla fase telogen. Questo è un processo normale e parte della fase di riposo prima che inizi una nuova crescita. A tre mesi, si assiste a una crescita più evidente e costante della barba. I follicoli inizieranno a popolare le aree trapiantate, offrendo una prima idea dell’aspetto finale. Dopo sei mesi, la barba diventa più folta e definita, con la maggior parte dei capelli trapiantati che hanno ripreso la loro crescita. Questo periodo è essenziale per vedere i risultati significativi del trapianto, anche se l’aspetto completo può richiedere fino a un anno.

Nessuna cicatrice per il trapianto barba

Nel mondo della chirurgia estetica, il trapianto di barba rappresenta una soluzione innovativa per coloro che desiderano migliorare l’aspetto della propria barba, sia per densificarla che per correggere zone con scarsa crescita. Presso la Pallaoro Medical Laser, ci avvaliamo della tecnica Micro FUE, un metodo all’avanguardia che assicura risultati esteticamente soddisfacenti e naturali.

Questa procedura si distingue per l’utilizzo di un punch di soli 0.7 mm di diametro, che permette di espiantare e impiantare le unità follicolari con precisione millimetrica. Il segreto sta nell’angolo d’entrata, estremamente acuto, che il dott. Pallaoro e il suo team adottano per inserire i follicoli nella zona ricevente. Questo approccio minuzioso non solo garantisce un aspetto finale credibile e armonioso ma si rivela cruciale nell’evitare la formazione di cicatrici sia nella zona donatrice che in quella trattata.

Il grande vantaggio della tecnica Micro FUE, come praticata dalla Pallaoro Medical Laser, risiede nella sua capacità di lasciare la pelle intatta, senza segni visibili dell’intervento. Differente dalle tecniche più invasive, questa metodologia elimina il rischio di cicatrici lineari o puntiformi, un aspetto di fondamentale importanza per chi cerca una soluzione discreta e efficiente al desiderio di una barba più folta e definita.

Costo del trapianto della barba

Il prezzo dell’intervento di trapianto della barba varia in funzione dei seguenti fattori:

  • tipo di barba desiderata: La barba (porzione di viso coperta da peli) presta diversi “modelli” possibili. Alcune sono molto estese partendo dal collo fino agli zigomi, altre sono invece più ridotte o addirittura non complete)
  • condizione di partenza: Il paziente candidato alla barba può presentare una barba a macchia di leopardo, con aree senza peli o in casi estremi praticamente assentte.
  • densità desiderata: La densità della barba in alcuni uomini è alta mentre in altri può essere anche molto diradata.

Il costo del trapianto della barba quindi parte da 1500 euro è può arrivare fino a 6000 euro. Per un preventivo personalizzato è sempre consigliabile sottoporsi alla visita medica oppure chiedere una consulenza online.

Chi può fare un trapianto di barba?

Chiunque sia in buona salute e desideri migliorare l’aspetto o la densità della sua barba può considerare un trapianto di barba. È particolarmente utile per coloro che hanno problemi di crescita della barba, barba rada o cicatrici nella zona della barba.

Da dove si prendono i follicoli?

I follicoli impiegati per integrare una barba incompleta oppure creare una barba assente sono di norma prelevati dalla zona bassa della nuca. La procedura in questione potrà essere considerata fattibile se questi follicoli hanno caratteristiche sufficientemente analoghe ai peli della barba.

Il trapianto di barba fa male?

L’intervento viene eseguito in anestesia locale, quindi non si dovrebbe avvertire alcun dolore durante la procedura. Dopo l’intervento, possono presentarsi gonfiore e lieve disagio.

Il trapianto di barba è permanente?

Sì, una volta che i follicoli piliferi sono trapiantati con successo, producono capelli per tutta la vita. Si ricorda che la barba trapiantata è costituita da unità follicolari espiantate dalla zona donatrice localizzata nella zona inferiore della nuca. Questi follicoli sono resistenti all’alopecia androgenetica e quindi non cadranno in futuro.

I capelli trapiantati ed i peli della barba crescono a velocità diverse?

Esiste mediamente una certa differenza di velocità di ricrescita tra i capelli e i peli della barba. I capelli crescono ad un mediamente ad una velocità pari a 0.3 – 0.4 millimetri al giorno. I peli della barba crescono ad una velocità di 0.2 – 0.3 millimetri al giorno. Ciò vuol dire che mediamente i capelli crescono un 0.0 – 0.2 millimetri più veloce dei peli della barba. Tale diversa velocità comunque non comporta disagio perché è minima e può essere facilmente gestita dalla normale routine di cura della barba. Se il paziente procede a “spuntare la barba” ogni 15 giorni, la differenza di lunghezza media tra i peli ed i capelli impiantati nella barba sarà 1.5 millimetri.

L’intervento può infoltire la barba ma anche ridefinire la superficie?

Questa tecnica è molto flessibile ed è in grado di raggiungere diverse finalità. Con il trapianto barba è possibile:

  • infoltire una barba diradata
  • integrare una barba a macchia di leopardo
  • aumentare l’estensione
  • creare la barba ex-novo.

Posso radersi o tagliare la barba dopo il trapianto?

Bisogna aspettare almeno 2 settimane prima di procedere con la prima rasatura post trapianto barba. Comunque il paziente dovrà chiedere istruzioni al chirurgo estetico prima di radersi per evitare complicazioni o disturbi alla corretta guarigione.