Trapianto capelli al femminile

Non solo gli uomini temono la “piazza”. Anche numerose donne si affidano a farmaci e cosmetici per far ricrescere i capelli, spesso con scarsi risultati. Con i capelli spesso si perdono anche molte sicurezza legate alla propria immagine, per questo lo studio delle tecniche tricologiche ha messo a punto un innovativo metodo di micro autotrapianto che dà risultati molto soddisfacenti per l’estetica naturale e per l’assenza delle lunghe cicatrici (inevitabili invece con la metodica di autotrapianto di vecchia concezione).

Anche le sopracciglia sono soggette ad antiestetici diradamenti o ad alopecia: spesso il trauma inferto ai bulbi piliferi dall’uso continuativo delle pinzette, ha indebolito e distrutto i follicoli che non sono più attivi. Il trapianto di capelli risolve anche questa situazione.

trapianto capelli 01 donna primatrapianto capelli 01 donna dopo

Sono una paziente adatta per questo intervento?

Le unità follicolari possono contenere da 1 a 4 follicoli. Questi sono fisiologicamente collegati perciò risultano essere inseparabili.

La paziente adatta a questo intervento ha una o più delle seguenti caratteristiche:

  • fronte troppo alta o stempiatura profonda
  • diradamento dei capelli – cute visibile sotto i capelli
  • effetto “bambola” di precedenti operazioni tricologiche di vecchia concezione (a isole)
  • assenza di sopracciglia o sopracciglia eccessivamente diradate

Come sarà la prima visita per il trapianto dei capelli?

Durante la visita verrà esaminata la zona soggetta a calvizie / diradamento e il chirurgo valuterà con Lei che tipo di rinfoltimento potrà essere fatto e di quante sedute sarà necessario eseguire per ottenere un buon risultato.

Sarà invitata a descrivere le Sue aspettative e valutare gli esiti della procedura di trapianto capelli a mezzo Trilix dal diametro molto minore di 1 mm.

Per ottenere un reinfoltimento soddisfacente è fondamentale valutare alcune caratteristiche del paziente, come il colore e lo spessore dei capelli, la densità della zona donatrice, l’attaccatura della nuova linea frontale, che non dovrà mai essere troppo avanzata, ma varierà a seconda dell’età, della fisionomia e dello stadio della calvizie.

Verranno inoltre descritti altre informazioni relative all’intervento come rischi, complicanze, controindicazioni e post operatorio.

Dovrà portare la Sua storia medica; oltre alla rilevazione delle caratteristiche fisiche come il grado di dismorfia o il tipo di pelle, infatti, vengono raccolte informazioni relative allo stato di salute generale, all’ereditarietà di certi disturbi, alle patologie passate, alle allergie, agli interventi chirurgici subiti o alle terapie in corso. L’attenta anamnesi è fondamentale per rilevare eventuali controindicazioni o limitazioni alla chirurgia.

Come mi preparerò all’intervento di chirurgia estetica dei capelli?

Si dovrà sottoporre agli accertamenti clinici prescritti durante la visita specialistica con il chirurgo. Coloro che fumano dovranno ridurre la quantità di sigarette o ancora meglio dovranno astenersi dal fare uso di tabacco durante i giorni antecedenti all’ intervento chirurgico. Medicine ad azione anti infiammatoria come l’aspirina possono aumentare il rischio di sanguinamento e di ematomi post operatori. Per questo motivo è necessario – dopo aver sentito il proprio medico – ridurre o sospenderne l’uso.
É necessario che qualcuno l’accompagni il giorno dell’intervento e sia presente durante la prima notte.

Come sarà il giorno dell’intervento?

Il giorno dell’ intervento chirurgico si dovrà presentare all’orario indicato durante la visita medica e confermato durante la telefonata preoperatoria del nostro staff di segreteria. È necessario il digiuno da almeno 7 ore e quindi di solito da mezzanotte. Avverrà un’ultima visita con il chirurgo per confermare il disegno della procedura. L’intervento viene eseguito in anestesia locale accompagnata da sedazione.

L’intervento viene eseguito in anestesia locale accompagnata da sedazione. Tramite il Trilix vengono prelevati singolarmente i bulbi piliferi sani dall’area donatrice, la nuca , senza ricorrere all’escissione del cuoio capelluto.

Le micro – porzioni di cute con il bulbo e gli annessi cutanei vengono direttamente impiantate nella nuova sede senza ricorrere a suture o adesivi, ma utilizzando il medesimo strumento, il Trilix, per creare un foro delle dimensioni precise e adatte a contenere la “tessera” cutanea trapiantata. Al termine della seduta, la cui durata varia dalle 1 alle 3 ore, saranno stati trapiantati le unità programmate. La medesima procedura avviene per rinfoltire le sopracciglia dopo averne definito il disegno dell’arco.

trapianto di capelli schema 01

1. Isolamento dell’ unità follicolare (U.F.) 2. U.F. isolata 3. Prelievo del follicolo

trapianto di capelli schema 02

4. Conservazione dei follicoli 5. Preparazione della sede d’impianto 6. Impianto dell’ unità follicolare

Come saranno le cicatrici?

La microchirurgia a mezzo Trilix con strumenti di dimensioni piccolissime non dà inizio a esiti cicatriziali importanti, perciò non saranno visibili segni dell’intervento. Il trapianto capelli Micro FUE non lascia cicatrici nella zona donatrice e non lascia cicatrici nella zona ricevente.

Come saranno i giorni successivi?

Saranno del tutto normali sintomi come intorpidimento locale, gonfiore e leggera sensazione di ammaccatura. Questi sintomi spariranno in pochi giorni. Si formeranno piccolissime crosticine che cadranno dopo qualche giorno. I capelli trapiantati inizieranno la ricrescita dopo circa 3 mesi.

Quando potrò riprendere le mie attività normali?

Le normali attività possono essere riprese dopo una settimana. Effettivamente già il giorno dopo il paziente non ha alcun problema nel svolgere attività sedentarie in ambienti puliti e senza l’esposizione solare. Per questo argomento si consiglia di parlare con il chirurgo perché le indicazioni possono variare in relazione al paziente, all’intervento e alla specifica attività che s’intende fare.

Come sarà il risultato?

I capelli reimpiantati nella nuova sede seguiranno esattamente il verso di crescita appropriato. Inoltre si eviterà l’effetto “bambola” dovuto al trapianto di più bulbi nella stessa sede. Il rinfoltimento, poi, sarà studiato accuratamente per ciascuno e non standardizzato. Questo permetterà un aspetto naturale della nuova capigliatura.
Con il trapianto a mezzo Trilix la ricrescita avverrà in soli 3 mesi. Anche per quanto riguarda le sopracciglia, non saranno visibili i segni della chirurgia e dopo il rinfoltimento il viso ritroverà naturalezza anche senza l’apporto del trucco che mascherava l’assenza delle sopracciglia.

I numeri dell’autotrapianto capelli

  • Durata dell’intervento: 2-3 ore per seduta
  • Medicazioni post operatorie: 2 seduta
  • Tempo di permanenza in clinica: 6 ore
  • Ritorno al sociale: 7 giorni
  • Esposizione solare: 40 giorni dopo la chirurgia e comunque solo dopo il nulla osta del chirurgo

Il costo / prezzo del trapianto capelli

Determinare il costo del trapianto capelli è piuttosto difficile, in quanto è strettamente legato alla durata dell’intervento che non necessariamente dipende dal numero dei capelli trapiantati (non solo), ma anche dal tipo di calvizie e diradamento presentato, e quindi dal disegno dell’intervento necessario. Il prezzo del trapianto di capelli inoltre deve essere sommato alle eventuali sedute successive di ritocco, quindi viene determinato solo al momento del colloquio e dell’analisi da parte del chirurgo.

Trapianto capelli costi / prezzi

Che cicatrici si vedono con il trapianto di capelli?
Il trapianto di capelli a singole unità follicolari con il metodo Trilix non lascia cicatrici visibili. Non ci sono infatti lunghe incisioni né sulla nuca, né dove vengono impiantati i capelli. La precisione estrema e la grande cura di questa procedura ne fanno l’ideale per tutti coloro che desiderano un rinfoltimento il più naturale possibile, sia per uomini che per donne.

Altre domande risposte: Trapianto capelli faq