Cicatrice: Trapianto capelli o escissione?

Il mio problema non è di diradamento o calvizie. Anzi ho un sacco di capelli e sono nella realtà un mio punto di forza. Ho fatto qualche anno fa un incidente automobilistico e mi sono procurato un trauma violento alla testa. Per fortuna non è successo niente di grave ma dove ho battuto (parte superiore della testa) ho perso i capelli. La pelle rimasta calva non è “normale”; è una via di mezzo tra una cicatrice e pelle normale ma non cresce nulla. Mi domandavo se il trapianto dei capelli potesse essere una soluzione. La calvizie è di forma ovale, lunga 8 cm e larga 4 cm. Grazie.

Esiste un tipo di calvizie chiamata alopecia traumatica che è dovuta – come il nome lo chiarisce – ad un trauma localizzato. Questo tipo di calvizie è normalmente temporanea. Dopo il trauma i capelli cadono copiosamente ma dopo qualche mese rispuntano normalmente e poi mantengono il ritmo di ricrescita normale.

Quando il trauma è tale per cui le caratteristiche del cuoio capelluto si modificano diventando di fatto un tessuto cicatriziale, i capelli non ricresceranno mai più.

Essendo la tua storia articolata presumo che sia passato del tempo e quindi il caso sia dell’ultimo tipo. Quindi si tratta di “correggere” una porzione di cuoio capelluto di superficie < 32 cm quadrati di forma ovale in posizione centrale al cuoio capelluto.

Esistono due tecniche chirurgiche che risolvono il tuo problema con approcci operatori sostanzialmente diversi:

Trapianto capelli su cicatrice

Questa tecnica si approccia la problema trattandolo come una zona calva qualunque. Si prelevano i capelli donatori dalla zona posteriore della testa e s’ impiantano nell’ area interessata. La difficoltà di questa tecnica è soltanto quella di ricercare la stessa densità capillare del resto della testa. Dopo 3 mesi dall’ intervento vedrai ricrescere i capelli naturalmente.

Escissione di cuoio capelluto calvo

Questa tecnica non rinfoltisce la zona calva ma elimina direttamente la stessa rimuovendo la porzione di cuoio capelluto interessata. La tecnica è una versione ridotta della Scalp Reduction (riduzione dello scalpo) utilizzata in passato per ridurre la calvizie androgenetica. Questa tecnica non viene più utilizzata perché intendeva rimuovere porzioni di pelle maggiori e lasciava cicatrici visibili e periferiche. Nel tuo caso la porzione è minore e la cicatrice sarà centrale a cuoio capelluto e quindi non rilevabile. Un altro vantaggio di questa tecnica è che dopo una settimana il risultato finale è ottenuto.In line di massima riteniamo questa la tecnica da scegliere.

Consulenza trapianto capelli
Trapianto Capelli Roma

Inizierei ringraziando il personale per la loro accoglienza, e per il ruolo indispensabile agevolando il pre – dopo intervento. La spiegazione prima dell’intervento fu sufficiente anzi... Il risultato è ottimo. Quanto al costo, penso che sia adeguato in rispetto ai servizi, aiuti e risultati ottenuti.

B.S. - 42 anni
Roma
Trapianto Capelli Milano

Sono molto soddisfatto,sia come risultati ottenuti sia come disponibilità è bravura del personale nel pre è post operazione. L’intervento non ha causato disagi ne alcun tipo di dolore.

M.L. 24 anni
Milano
Che cicatrici si vedono con il trapianto di capelli?
Il trapianto di capelli a singole unità follicolari con il metodo Trilix non lascia cicatrici visibili. Non ci sono infatti lunghe incisioni né sulla nuca, né dove vengono impiantati i capelli. La precisione estrema e la grande cura di questa procedura ne fanno l’ideale per tutti coloro che desiderano un rinfoltimento il più naturale possibile, sia per uomini che per donne.

Altre domande risposte: Trapianto capelli faq