ricrescita capelli dopo il trapianto capelli

Ricrescita dei capelli trapiantati

L’intervento di trapianto capelli consiste nel trasferimento dei follicoli piliferi, senza il fusto del capello. In altre parole, vengono trapiantate le “radici” dei capelli e occorreranno alcuni mesi prima che queste generino nuovi capelli visibili. Anche se la tecnica utilizzata dal dott. Pallaoro è ormai molto poco invasiva, l’unità follicolare trapiantata subisce comunque un certo trauma durante la procedura chirurgica. Questo trauma induce il follicolo a passare immediatamente dalla fase anagen (fase di crescita) del ciclo vitale del capello alla fase telogen (fase di riposo e caduta).

Il ciclo vitale del capello trapiantato

Il ciclo vitale del capello è composto da tre fasi principali:

  1. Fase Anagen: È la fase di crescita attiva, durante la quale il capello cresce continuamente. Questa fase può durare diversi anni e varia da persona a persona.
  2. Fase Catagen: È una fase transitoria che dura poche settimane. In questa fase, la crescita del capello si arresta e il follicolo si prepara alla fase successiva.
  3. Fase Telogen: È la fase di riposo e caduta, durante la quale il capello vecchio cade e il follicolo rimane inattivo per un periodo prima di iniziare un nuovo ciclo di crescita.

Il processo di ricrescita ed il ritorno alla fase anagen

Dopo il trapianto, i follicoli piliferi trapiantati entrano nella fase telogen a causa del trauma chirurgico. Questa fase di riposo può durare da due a quattro mesi, durante i quali i capelli trapiantati possono cadere. Questo fenomeno è completamente normale e non deve preoccupare i pazienti. È semplicemente una parte del processo di guarigione.

Dopo aver superato la fase telogen, i follicoli piliferi iniziano a entrare nuovamente nella fase anagen. Durante questa fase, i nuovi capelli iniziano a crescere dalle radici trapiantate. I pazienti possono aspettarsi di vedere i primi segni di ricrescita tra i tre e i sei mesi post-intervento, con un miglioramento continuo nei mesi successivi. La piena ricrescita dei capelli trapiantati può richiedere fino a 12-18 mesi, momento in cui i pazienti possono apprezzare il risultato finale del trapianto.

Dopo quanto ricrescono i capelli trapiantati?

La ricrescita completa dura 12 mesi. Alcuni capelli trapiantati iniziano a spuntare dopo 3 mesi ma altri rimandano l’inizio della ricrescita ai mesi successivi. Dopo 6 mesi dall’intervento si potrà osservare ormai una percentuale rilevante ma non completa dei capelli trapiantati in fase di crescita. Al dodicesimo mese ormai quasi tutti i capelli trapiantati ricrescono vigorosamente ma bisogna attendere altri 3 mesi per osservare la ricrescita completa.

Trapianto capelli ricrescita normale

Uno dei motivi per cui il trapianto capelli è affascinante è il fatto che una volta stabilizzato l’intervento, i capelli trapiantati non solo non cadono ma crescono al normale ritmo di 1 centimetro al mese. Per osservare i capelli trapiantati con una lunghezza di 5 centimetri bisogna aspettare 8 mesi dalla data dell’ intervento (3 mesi di non crescita e 5 mesi a 1 centimetro al mese). Ovviamente queste informazioni sono quelle statisticamente più ricorrenti. Nella normale variabilità umana è possibile verificare una ricrescita precoce come anche una ricrescita più lenta. Comunque sia con un po’ di pazienza si potranno ammirare i propri capelli crescere con grande soddisfazione ed autostima.

FAQ sul trapianto di capelli e ricrescita

Quanto dura la fase telogen post-trapianto?
La fase telogen post-trapianto può durare da due a quattro mesi. Durante questo periodo, è normale vedere la caduta dei capelli trapiantati, ma successivamente inizia la fase di ricrescita.

Quando vedrò i primi risultati del trapianto di capelli?
I primi segni di ricrescita possono essere visibili tra i tre e i sei mesi dopo l’intervento, con una continua crescita e ispessimento dei capelli nei mesi successivi. Il risultato finale può essere apprezzato completamente dopo 12-18 mesi.

I capelli trapiantati cadranno di nuovo?
No, i capelli trapiantati provengono da aree del cuoio capelluto geneticamente resistenti alla calvizie, quindi continueranno a crescere in modo permanente.