Valutazione di Google
4.3

Trapianto capelli con tecnica follicolare Micro FUE 

Il trapianto dei capelli per essere soddisfacente per il paziente deve avere un risultato naturale e non lasciare tracce della mano del chirurgo. Soddisfa tutte le aspettative dei pazienti la tecnica attuata alla Pallaoro Medical Laser denominata Micro FUE perché:

  1. espianta singolarmente le unità follicolari (UF) dalla zona donatrice con uno strumento chirurgico del diametro fino a 35% inferiore al millimetro
  2. espianta un numero elevatissimo (se disponibile) di unità follicolari dalla zona donatrice senza lasciare traccia già dopo pochi giorni
  3. La zona donatrice rigenera i capelli espiantati grazie alla tecnica d’espianto sezionale
  4. impianta i follicoli nella zona interessata con una densità elevatissima e similare a quella naturale
  5. rispetta la naturale inclinazione dei capelli esistenti
  6. ha una ricrescita dei capelli trapiantati molto veloce
  7. adatto per l’impianto monobulbare indicato per sopracciglia e ciglia
  8. le complicanze legate a questa tecnica chirurgica sono estremamente rare e comunque non rilevanti
trapianto capelli micro fue: gli strumenti
Trapianto capelli Micro FUE HD
Foto
Video
Costi
Consulenza
Prenota visita
trapianto capelli uomo
trapianto capelli donna

Come funziona il trapianto capelli Micro FUE?

Questa procedura di micro chirurgia sintetizza le caratteristiche più moderne della chirurgia della calvizie. Il paziente che sceglie per il proprio trapianto la Pallaoro Medical Laser, si sottopone ad una procedura totalmente mini invasiva con un livello qualitativo insuperabile.

La tecnica di autotrapianto capelli espianta – con un punch di diametro 0.6-0.7 millimetri – le UF dalla zona donatrice procurando un trauma talmente piccolo che guarisce completamente in qualche giorno. Le UF vengono successivamente classificate per numero di follicoli. La media è di 2.3 follicoli per unità follicolare. Per conferire un’aspetto naturale al risultato, le UF monobulbari vengono impiantate nella prima fila. Quelle che presentano due o più follicoli vengono impiantati nelle aree interne. Per l’impianto delle UF vengono realizzate micro fessure  orientate con la stessa inclinazione dei capelli esistenti.

Espianto sezionale

Uno degli aspetti straordinari della tecnica eseguita alla Pallaoro Medical Laser è l’espianto sezionale delle UF con la preservazione prevalente della zona donatrice. Ciò vuol dire che i capelli espiantati cresceranno nella zona ricevente e verranno rigenerati nella zona donatrice. Si tratta quindi di una caratteristica tecnica eccezionale che permette di espiantare un numero alto di follicoli anche quando la zona donatrice non è particolarmente folta.

L’anatomia del follicolo – illustrata nell’immagine accanto – indica gli elementi anatomici da considerare nell’attuazione di questa procedura. L’espianto sezionale incide l’epidermide, lo strato basale e si protrae leggermente all’interno della guaina epiteliale. Il punch impiegato a tale scopo ha un dimetro di 0.6 – 0.7 millimetri. La superficie d’estrazione è quindi pari a 0.28 – 0.38 millimetri quadrati.

La ridottissima superficie d’estrazione e la incisione non profonda comportano l’espianto della unità follicolare nuda. Cioè non presentano derma attorno agli stessi. La zona chiamata bulge – che è un rigonfiamento di cellule staminali in area guaina epiteliale – viene estratta solo parzialmente. Le cellule staminali follicolari che rimangono in sede donatrice si sono dimostrate in grado di generare nuovi follicoli e quindi indurre una nuova ricrescita.

Ecco spiegato il meccanismo per il quale la nostra tecnica micro chirurgica di trapianto capelli preserva la zona donatrice!

anatomia capelli cellule staminali

Fasi dell’intervento di trapianto capelli Pallaoro

La procedura Micro FUE con espianto sezionale è una innovativa tecnica eseguita dalla Pallaoro Medical Laser per la correzione della perdita dei capelli, diradamento follicolare e calvizie. E’ un intervento chirurgico mini invasivo che si esegue con una moderna tecnica di anestesia locale che minimizza il disagio dell’infiltrazione.

L’intervento chirurgico procede con le seguenti fasi:

Preparazione

All’arrivo del paziente e dopo aver convalidato ulteriormente il programma chirurgico e verificato la compatibilità degli esami del sangue e ECG, si procede con la rasatura dei capelli. Si lascia una lunghezza di 2 o 3 millimetri per permettere al chirurgo una individuazione agevole delle unità follicolari. In alcuni casi il paziente non desidera rasare la zona interessata all’intervento e quindi si procede con una tecnica di trapianto interfollicolare. Questa scelta è comune nelle donne che vogliono aumentare la densità dei capelli.

Disegno

Il disegno del programma concordato è molto importante perché deve essere compatibile con le aspettative del paziente e risultare assolutamente naturale. Spesso comporta la ridefinizione della hairline e delle stempiature. Il posizionamento dell’attaccatura dei capelli troppo avanzato può essere innaturale nell’uomo adulto. Si consideri inoltre che i capelli trapiantati non cadono è quindi il risultato è permanente e definitivo.

Espianto